Un clandestino a bordo – Le donne: la maternità negata, il corpo sognato (Dacia Maraini)

3,00

Dacia Maraini, scrivendo una lettera all’amico Enzo Siciliano, rievoca la dolorosa esperienza della perdita – poco prima della nascita – di un figlio fortemente desiderato, e s’interroga sulla maternità, sui motivi che nella nostra società inducono alcune donne ad abortire mentre presso popolazioni con religione e usanze molto lontane dalle nostre la nascita di un figlio resta un evento irrinunciabile. L’autrice indaga inoltre sui significati mitologici, erotici, mercantili del corpo femminile e analizza il linguaggio della seduzione, la violenza, lo stupro, la prostituzione, il piacere, il senso di colpa, la verginità, il matrimonio.

1 disponibili

Descrizione

Editore: Mondadori
Formato: brossura
Pagine : 96
Anno edizione: 1996
 
Le foto indicano lo stato di conservazione del prodotto

Informazioni aggiuntive

Peso 0.175 kg
Dimensioni 21 × 13.5 × 1 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Un clandestino a bordo – Le donne: la maternità negata, il corpo sognato (Dacia Maraini)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *